La grazia dei narcisi

Questi fiori sanno di primavera e sono così luminosi che ne bastano pochi per ingentilire la casa. Gialli ravvivano il salotto, ma per la tavola sceglieteli bianchi: elegantissimi

Se volete questi fiori dovete sapere che… I narcisi crescono spontaneamente in tutte le nazioni che si affacciano sul Mediterraneo, come l’Italia, la Spagna, la Francia e la Grecia. Una delle caratteristiche principali di questi fiori, infatti, è che amano il clima temperato. Alcune specie preferiscono una leggera ombra, tipica del sottobosco; altre sbocciano nei prati soleggiati.

I narcisi nascono sempre dai bulbi che restano a riposo durante l’inverno e cominciano a rifiorire non appena arriva la primavera. Oltre alle specie che crescono spontanee esistono anche migliaia di varietà coltivate appositamente per la raccolta dei fiori recisi oppure per essere piantate in giardino o nelle cassette sul balcone. Un mazzolino di fiori costa in genere da 5 a 10 euro (dipende dalla varietà e dalla grandezza dei fiori scelti). Il prezzo di un vaso con tre bulbi, invece, varia da 5 a 7 euro.

Al momento dell’acquisto è bene scegliere piantine con i fiori non ancora completamente sbocciati, così si potrà assistere all’apertura della corolla che avviene gradualmente.
Chi preferisce i fiori recisi, invece, può utilizzare quelli già aperti per creare graziose decorazioni per la casa e per la tavola. Attenzione invece ai bulbi pregermogliati con i fiori: dopo averli acquistati, vanno coltivati nella terra.

Come scegliere i bulbi
Se vi piacciono questi fiori dovete sapere che il periodo migliore per piantarli è l’autunno. Se non conoscete le varietà, regolatevi così: più il bulbo è grosso, più grande sarà il fiore. Scegliete bulbi piccoli e medi per le cassette e bulbi grandi per le aiuole. Creare un angolo con una bella macchia di colore è facile: il trucco è piantare i bulbi molto fitti, lasciando 10-15 centimetri di distanza tra un bulbo e l’altro.

Condividi questo articolo