La ricerca di Focus.it: uomini bravi papà, ma non casalinghi

casaling bimbo

 A un sondaggio fatto da Focus.it è emerso che, nella vita di coppia, la divisione equa dei compiti tra uomo e donna ancora non è stata raggiunta. Il partner fa sempre di più il papà, rispetto al passato, ma si mostra restio a svolgere le faccende domestiche

La parità tra i sessi nella vita di coppia, dentro le mura domestiche, vede ancora l’uomo in affanno rispetto alla donna. Poliedrica, elastica, lavoratrice e casalinga, un factotum, insomma. Certo, va riconosciuto che i papà che accudiscono i figli, soprattutto nei primi anni di vita, esistono davvero e sono sempre più numerosi. Ma sul fronte dell’aiuto domestico alla propria compagna, una divisione equa dei compiti pare ancora lungi dalla realtà.

“Lui e lei, chi fa i lavori di casa?”, è questa la domanda del sondaggio-ricerca che Focus.it aveva lanciato ai suoi lettori qualche mese fa, e sono stati più di 1400 i lettori partecipanti che vivono in coppia, con o senza figli. Il 53% delle risposte sono arrivate da donne, il 47% da uomini, soprattutto tra i 26 e i 50 anni. La regione che ha maggiormente partecipato è la Lombardia, seguita da Veneto, Piemonte, Lazio, Campania, Sicilia e Puglia.

Cosa è emerso? Un dato che coincide perfettamente con quello Istat: sono ancora le donne a svolgere il 75% dei lavori domestici, anche se c’è una buona notizia: è stata riscontrata una discreta quota di condivisione dei compiti fra lei e lui, soprattutto nella gestione dei figli. I papà, infatti, sono più collaborativi rispetto al passato, ma refrattari, però, a rimboccarsi le maniche quando si tratta di dedicarsi ai lavori domestici più noiosi e di routine: pulire, cucinare e stirare. Uomini di tutto il mondo, impegnatevi: potete fare di più e meglio!

da Michela Becciu

http://urbanpost.it

Condividi questo articolo