Addio mestieri, arriva il “domestic fitness”

E’ l’ultima trovata dall’associazione uomini casalinghi, per rendere digeribili (e utili) i lavori di casa

Ci voleva la poliedrica Associazione Uomini Casalinghi per “rendere ufficiale” e quantificare (in calorie!) una notizia che per le massaie di tutto il mondo è una non meglio specificata evidenza: che fare i mestieri di casa fa sudare.
«I casalinghi/e passano quasi tutta la giornata a casa tra mille piatti da lavare e camicie da stirare, finalmente abbiamo qualcosa che può tirarvi un po’su di morale. Semplicemente vi offriamo la possibilità per essere ripagati di tutta questa ” fatica” e ottenere un fisico da fare invidia a tutti – spiegano – Secondo l’Associazione Uomini Casalinghi , infatti, gli uomini e le donne impegnate nei lavori domestici fanno attività fisica a sufficienza tanto da poter perdere peso o restare in forma. C’è una condizione però: convincersi che spazzare, spolverare, lavare per terra, stendere i panni ha lo stesso valore di qualunque esercizio fisico».

Per promuovere e rendere più efficiente questa evidenza, hanno così deciso di inventare la “Domestic Fitness” ( ginnastica domestica), ovvero la prova che fare i mestieri di casa fa dimagrire e aiuta a mantenere la linea.

L’Associazione Uomini Casalinghi assicura che il consumo calorico per un uomo di 75 chilogrammi che esegue lavori domestici è di 146 chilocalorie all’ora e raddoppia inframmezzando alle pulizie qualche esercizio.

Secondo gli esperti dell’Associazione Uomini Casalinghi , alla base della “Domestic Fitness”, c’è la capacità di adattare i gesti di quotidiani alla pulizia della casa, a esercizi mirati ai punti dove si accumula qualche centimetro di troppo, in modo da unire l’utile al dilettevole, senza troppi sacrifici.

Non tutti sanno, per esempio, che lavare i piatti aiuta ad aprire le spalle, a stare più dritti e tonifica i pettorali: per questo l’associazione propone alcuni esercizi mirati, chissà mai che vengano coinvolti nell’aiuto ai lavori di casa anche gli uomini con maggiore tendenza alla palestra.

Per esempio, ottimo per il fondoschiena è “l’affondo con l’aspirapolvere” enfatizzando il movimento consueto in avanti piegando sul ginocchio, prima il destro e poi il sinistro.

Per snellire i fianchi ci vuole invece la scopa, con la quale si può fare l’affondo laterale.

Cosce e gambe si possono tonificare invece lavando i pavimenti, spece mantenendo le ginocchia leggermente piegate. I pettorali invece si tonificano lavando con vigore i vetri.

 

Questi i dati che pubblica l’associazione per le altre attività domestiche: fare la spesa: 125 kcal (30 minuti)
preparare a colazione: 44 kcal (20 minuti)
cucinare: 50 kcal (se non si spizzica e non si assaggia nulla tutto il tempo!) (30 minuti)
lavare i piatti mattina e sera: 100 kcal
pulire la cucina e i fornelli dopo i pasti: 130 kcal
rifare i letti o spolverare: 100kcal (30 minuti)
pulire i pavimenti: 120 kcal ( 30 minuti)
lavare i vetri delle finestre: 250 kcal (60 minuti)
battere i tappeti: 54 kcal ( 1O minuti)
fare le pulizie domestiche generali: 300 kcal (90 minuti)
Fare il bucato a mano: 50 kcal (30 minuti)
stendere i panni: 36 kcal ( 1O minuti)
stirare: 144 kcal (60 minuti)

 

 

di redazione@varesenews.it

 

Condividi questo articolo