Gestione della casa, ma chi l’ha detto che la donna é indispensabile?

Di certo non l’Associazione Italiana Uomini Casalinghi i cui soci, muniti di ramazza, strofinacci e detersivi, oltre che di ricettari per preparare deliziosi manicaretti hanno deciso di superare la “sindrome della massaia”

«L’associazione é nata – come riferisce Fiorenzo Bresciani, Fondatore e Presidente del sodalizio – per la volontà  (non so se dire per la necessità ) di alcuni di noi di voler dar corpo ad un pensiero che da tempo ci motiva tutti, cioé l’esigenza di vivere la casa e le faccende domestiche come una realtà  viva e vitale, fonte non di stress ma piuttosto di piacere. Il ruolo di maschi “serviti e riveriti” già  da un po’ ci sembrava disdicevole, come penso succeda ormai a tanti uomini, ma il sentirci in prima persona gratificati dal riscoprire la dimensione domestica é stato un passo in più che ci ha fatto decidere a fondare un’associazione basata su questi principi.»

E quali sono questi principi?

Se é vero che il 70% degli uomini non sì mette mai davanti ai fornelli e che il 90% non ha mai stirato una sola camicia in vita sua e che il 95% non sa come usare la lavatrice, si tratta adesso per gli associati di suddividere i compiti e le responsabilità  in modo equo, coinvolgendo tutta la famiglia nei lavori domestici, affrontando anche il problema del congedo dal lavoro per maternità  ma anche per paternità .

Al sodalizio aderiscono sposati, single, pensionati, tutti entusiasti, pare, per la riscoperta del piacere di stare in casa a “fare i mestieri”, come dicono al Nord (ma andateglielo a raccontare alle donne che invece non ne possono proprio più di fare il doppio lavoro casa-ufficio o viceversa).

L’Associazione é giovane, e gli iscritti non sono tantissimi, ma cresceranno.

L’idea, é evidente, piace moltissimo alle donne. Gli uomini invece hanno bisogno di un qualche incoraggiamento

Il sito si chiama Associazione Italiana Uomini Casalinghi.

Gli uomini sono invitati a farci una capatina. Chissà  che non rimangano folgorati sulla via di damasco…

Fonte: www.quotidianocasa.it/2009/1/23/gestione-della-casa-ma-chi-lha-detto-che-la-donna-e-indispensabile/6397/

Condividi questo articolo