Homo domesticus

Sette (supplemento del Corriere della sera), 22.1.2004 Copertina – Homo domesticus Sorpresa! Va di moda il casalingo Non di necessità, ma per virtù, gli uomini “scoprono” i lavori di casa. E politici, intellettuali, artisti e giornalisti confessano senza vergogna che “i mestieri” li fanno anche loro. Romano Prodi rifà il letto, Teodoro Buontempo spazza, Giulio Giorello lava i piatti…

Sette (supplemento del Corriere della sera), 22.1.2004
Copertina – Homo domesticus
Sorpresa! Va di moda il casalingo
Non di necessità, ma per virtù, gli uomini “scoprono” i lavori di casa. E politici, intellettuali, artisti e giornalisti confessano senza vergogna che “i mestieri” li fanno anche loro. Romano Prodi rifà il letto, Teodoro Buontempo spazza, Giulio Giorello lava i piatti…


E tra i maschi cortesi, che si dedicano con passione ai lavori domestici c’è anche chi, senza bisogno di nessun maestro, rinfresca il guardaroba di famiglia. Primo fra tutti è Andrea Camilleri che fa del suo ferro a vapore uno strumento di utilità e di piacere, quasi perverso. «Non si immagina il godimento di un padre che può elargire alle figlie una bella stirata! », racconta lo scrittore frenando la sua consueta ironia. «Stirare è una cosa seria. Certo mi rilassa e mi conforta, ma è un vero impegno. Ho imparato da ragazzo perché nessuno soddisfaceva la mia vanità: camicie perfette e piega dei pantaloni sempre inappuntabile. ora stiro per il piacere di farlo e scelgo solo capi complicati come, per esempio, le bluse di seta plissettata di mia moglie, c’è da dannarsi con tutte quelle piegoline. Ma io sono bravissimo. Stiro in solitudine, non tolgo mai gli occhi da quello che sto facendo, aspetto lo sbuffo del vapore e via, vado avanti anche per due ore di fila. Quando, nel pomeriggio, progetto una bella stirata per la sera mi rincuoro perché so che potrò non pensare a niente o riuscirò a concentrarmi meglio su qualcosa. Ho anche un piccolo ferro a vapore da viaggio per crogiolarmi nel vizio».

Valentina Crepax

Condividi questo articolo