Uomini casalinghi a convegno per eleggere il «Mister 2010»

Sanno togliere le macchie anche quelle più difficili, far splendere in un attimo sanitari e piano cottura e, diversamente dalla signora Luisa, igienizzano anche il water.

Sono gli uomini casalinghi, quelli, per intenderci che ogni donna vorrebbe sposare, ma che solo poche elette possono dire di avere accanto. Si riuniscono oggi a Sanremo, dove si svolge il primo congresso nazionale dell’Associazione Uomini Casalinghi, fondata nel 2003 da Florenzo Bresciani per sostenere con orgoglio la figura dell’uomo che si occupa di lavori domestici in casa propria. «Per noi uomini che viviamo al passo coi tempi, fieri di essere uomini che sanno vivere per la famiglia e con la famiglia. Vivere casalingo con arte. Un mondo dove l’arte dello stirare e l’economia domestica non appiattisce la vita familiare, ma anzi rafforzano le capacità dello stesso uomo che impara a miscelare l’ironia per le proprie scelte e la saggezza del saper vivere il quotidiano. Fondamentale è stato l’interessamento che tante persone hanno avuto verso il modo che abbiamo di offrire la qualità del lavoro domestico, innalzando la figura maschile senza distruggerne la virilità, conquistata per natura. Dando reali pari-opportunità alle donne», sono le parole di Bresciani che annuncia anche che durante il congresso verrà eletto «Mister casalingo 2010» al quale sarà assegnato un Ipad per il casalingo al passo con i tempi. L’appuntamento è sponsorizzato da Ajax, azienda produttrice di detergenti per l’igiene della casa, che fornirà anche consigli pratici di pulizia come il metodo 45 minuti: 10 per riordinare la camera e far prendere aria al letto, 10 per passare i sanitari, 5 per pulire il tavolo e passare il piano cucina, 10 per passare la scopa e 10 per passare a fondo il pavimento.

Fonte: www.ilgiornale.it

Condividi questo articolo