Come Tenere Pulito lo Spazzolino da Denti


Secondo numerosi studi anche quando il nostro spazzolino da denti ci sembra pulito può essere in realtà contaminato da agenti ed organismi potenzialmente patogeni. Aiuto! Leggi l’articolo e impara a pulire il tuo spazzolino a fondo.


Vediamo quali sono le regole fondamentali, per tenere pulito il nostro spazzolino, raccomandate da associazioni di medici e dentisti.

Al contrario di quanto si pensi tenere il proprio spazzolino in un armadietto o proteggerlo con l’apposito cappuccio in plastica aumenta la quantità di batteri al suo interno ed è quindi da evitare. Anche tenere molti spazzolini nella stessa tazza o contenitore non è consigliabile perché i germi potrebbero propagarsi.



Prima di maneggiare il tuo spazzolino lavati bene le mani. Potrebbe sembrare un passaggio ovvio, ma sono in molti ad afferrare dentifricio e spazzolino senza essersi prima lavati le mani.

Lava lo spazzolino prima e dopo l’uso. Fallo tenendolo sotto l’acqua corrente e sfregandone le setole con forza contro il tuo pollice. Continua a sfregare per cinque o dieci secondi.

Ogni tanto esegui una pulizia più profonda mettendolo nella parte alta della lavastoviglie (sull’ultima rastrelliera disponibile), usa il normale sapone per lavastoviglie (non usare mai il sapone per piatti se non vuoi che la tua cucina si allaghi in un istante).


Ogni 3 o 4 mesi sostituisci il tuo vecchio spazzolino con uno nuovo. Se hai uno spazzolino elettrico sostituisci la testina.

Usa sempre il dentifricio. Contribuirà a mantenere pulito il tuo spazzolino.



Consigli
Se noti che le setole del tuo spazzolino appaiono ricurve è ora di comprarne uno nuovo.
Se vuoi metti un po’ di colluttorio in una tazza e immergici il tuo spazzolino, poi gira per circa 30 secondi come se volessi miscelare qualcosa, l’alcool contenuto nel colluttorio ucciderà buona parte dei batteri che si trovano sul tuo spazzolino.
Alcuni sostengono che lo spazzolino da denti andrebbe tenuto lontano dal bagno per evitare che i batteri fecali possano contagiarlo. Altri, come dimostrato anche nel programma televisivo Mythbusters, ritengono che i batteri siano presenti in tutta la casa e che quindi si tratti di una precauzione inutile.


Conservare il tuo spazzolino in una soluzione di perossido di idrogeno al 3% (H202) (sostituita giornalmente poiché si trasforma velocemente in acqua) può tenerlo disinfettato.
I batteri possono essere uccisi anche dal calore. Fai bollire dell’acqua e mettila in una tazza, lascia lo spazzolino a bagno per 3 – 5 minuti. Lavati bene le mani e risciacqualo sfregando con cura le setole sotto l’acqua corrente. Fai attenzione le setole di alcuni spazzolini potrebbero sciogliersi. Se intendi disinfettare più di uno spazzolino usa tazze separate oppure sciacqua e lava con attenzione la tazza tra un lavaggio e l’altro.
Se un componente della tua famiglia ha una malattia contagiosa butta il suo spazzolino e tutti quelli che possono esserne venuti in contatto. I germi e i batteri potrebbero propagarsi.


In commercio esistono degli sterilizzatori UV per spazzolini da denti, sono economici e si spengono da soli.
Avvertenze
Se decidi di proteggere il tuo spazzolino con un cappuccio in plastica assicurati che sia ben asciutto prima di applicarlo. Altrimenti si potrebbe formare della muffa tra le setole. Scegli un cappuccio forato che permetta la libera circolazione dell’aria.
Alcuni spazzolini potrebbero sciogliersi se messi in lavastoviglie ad alte temperature. Fai attenzione quindi nel scegliere dove posizionarlo.
Vivere in un ambiente eccessivamente sterile per un lungo periodo potrebbe abbassare le tue difese immunitarie. Questo non significa che non sia importante tenere il proprio spazzolino correttamente pulito.
Fonte: http://it.wikihow.com

Condividi questo articolo