Olio di germe di grano: proprietà e 7 modi per utilizzarlo

xb2ap3_thumbnail_olio_germe

Tra gli oli vegetali più interessanti e maggiormente utilizzati c’è l’olio di germe di grano particolarmente prezioso per il suo contenuto di vitamina E, sostanza dallo spiccato potere antiossidante, utilissima per il benessere della nostra pelle.

Quest’olio viene ottenuto dalla spremitura a freddo del germe del grano tenero. E’ molto importante che si produca senza utilizzare solventi chimici né alte temperature, queste infatti tendono a distruggere proprio la vitamina E e quindi a far perdere i maggiori benefici al prodotto.

L’olio di germe di grano ha un potere nutritivo davvero straordinario, vediamo 7 modi per utilizzarlo:

1) Pelle secca e squamosa: massaggiare poche gocce di olio mattina e sera sulla pelle pulita e leggermente umida di viso, collo e contorno occhi o dove vi è più necessario. In alternativa si può lasciare a mo’ di impacco per circa 10 minuti e poi togliere delicatamente con un pezzo d’ovatta.

2) Prevenire le smagliature: quest’olio è perfetto per prevenire gli inestetismi della pelle che possono comparire nel corso di una gravidanza oppure in seguito a perdite di peso molto drastiche. Va utilizzato dopo la doccia massaggiando bene su pancia, glutei, fianchi e/o seno.

3) Contro le dermatosi secche: nutrire le zone interessate da sfoghi cutanei secchi con questo olio può alleviare fino a far scomparire il problema. Ma bisogna essere costanti ed è meglio sempre andare a fondo per capire la causa che ha scatenato la dermatosi per poterla risolvere definitivamente.

4) Impacchi per capelli sfibrati e secchi: si possono utilizzare poche gocce di quest’olio per nutrire le punte dei capelli sfibrati oppure per fare dei veri e propri impacchi ristrutturanti massaggiando bene una piccola quantità di olio sia sulla cute che sui capelli e lasciando agire per qualche minuto prima di procedere con lo shampoo.

5) Sulle unghie: se avete mani screpolate e unghie che si sfaldano, provate a massaggiare ogni sera per qualche minuto olio di germe di grano facendolo assorbire bene. Si può ripetere l’applicazione anche più volte al giorno.

Passiamo ora all’uso interno di quest’olio (attenzione però sulla confezione ci deve essere scritto PER USO ALIMENTARE)

6) Contro la stitichezza: si può assumere uno o due cucchiaini a crudo di quest’olio la mattina con un po’ d’acqua oppure utilizzarlo sempre a crudo nel corso della giornata. In questo modo l’intestino sarà aiutato nella sua regolare motilità.

7) Contro l’affaticamento: in questo caso si può utilizzare sia sotto forma di olio che in perle o compresse (si trovano in erboristeria o farmacia). Oltre alla vitamina E, quest’olio è ricco di sali minerali e altre vitamine. Un consumo regolare rende quindi più energici e tonici.

Troverete facilmente l’olio di germe di grano in erboristeria, nei negozi biologici, nelle farmacie ben fornite o su internet. Soprattutto l’olio per uso alimentare irrancidisce molto facilmente, una volta aperto, quindi, va conservato in frigorifero. L’uso (sia interno che esterno) è assolutamente sconsigliato ai celiaci!.

 Francesca Biagioli

Fonte: greenme.it

Condividi questo articolo