Vaccini, Ordine del medici avverte: “Radiazione dall’albo per chi li sconsiglia”

I medici che sconsigliano i vaccini infrangono il codice deontologico, e vanno incontro a procedimenti disciplinari che possono arrivare alla radiazione dall’albo. Ad annunciare la presa di posizione, a tutela della salute pubblica, è la Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo) in un documento nel quale si ribadisce l’importanza del vaccino come strumento di prevenzione sanitaria e si suggeriscono strategie per aumentare le coperture vaccinali, che in questi anni in Italia stanno vedendo un calo preoccupante.Dopo anni di polemiche e prese di posizione da parte di istituzioni tra cui Ministero e Regioni (l’Emilia, ad esempio, vieterà l’ingresso al nido per i non vaccinati) si muovono anche gli Ordini dei medici. Lo fanno con un documento approvato all’unanimità dal Consiglio nazionale in cui si ammette la possibilità per medico di sconsigliare la vaccinazione “solo in casi specifici, quali ad esempio alcuni stati di deficit immunitario”. Il segretario di Fnomceo Luigi Conte sottolinea: “Siamo pronti a fare la nostra parte, sono già in corso e sono stati fatti procedimenti disciplinari per medici che sconsigliano i vaccini. Si puó arrivare anche alla radiazione”.

Condividi questo articolo