Rete Consumatori Lazio, le associazioni si uniscono a sostegno dell’Antitrust

Le associazioni Aeci, Codici, Konsumer Italia, Primo Consumo hanno aderito alla Rete Consumatori Lazio. E’ stata costituita presso il Tar, a sostegno dell’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato e contro il ricorso depositato da Enel Energia e servizio elettrico, Eni, Acea, Edison, Lidl, Coricelli, che nei mesi scorsi sono state sanzionate dall’AGCM per pratiche commerciali scorrette.

“Le sanzioni, circa 15 milioni di euro nel complesso”, spiega Fabrizio Premuti, presidente Konsumer Italia, “erano state comminate alle società dell’energia per per pratiche aggressive nella fatturazione dei consumi ed a Lidl e Coricelli, per aver commercializzato olio di oliva come olio extravergine di oliva. Le associazioni Consumatori della Rete avevano denunciato all’Autorità tali comportamenti anomali, sulla base delle indagini svolte dall’Antitrust. E in effetti le sanzioni hanno confermato i comportamenti scorretti”.

Konsumer riferisce che, mentre alcune delle imprese sanzionate hanno immediatamente corretto la propria condotta e posto in essere ulteriori cautele affinché ciò non si ripeta, altre tentano invece di sottrarsi al pagamento delle sanzioni, ricorrendo al TAR del Lazio. “Non possiamo che dolerci di chi cercherà di averla vinta ricorrendo ad artifici giuridici, pur leciti. Stupisce, poi, che tra queste ci sia l’ex monopolista di stato dell’energia, una società che dovrebbe porsi quale esempio di tutela del consumatore nel passaggio dal mercato tutelato al mercato libero. Così sembra che non la pensi e certamente non sarà il consumatore a premiarla” Conclude Premuti.

Condividi questo articolo